La domotica e i suoi vantaggi

La domotica è una scienza multidisciplinare in grado di rendere automatizzate, le funzioni degli impianti di un edificio ottimizzandone le prestazioni, al fine di aumentare i livelli di comfort, vivibilità e sicurezza con grandi vantaggi anche economici a lungo termine.

Si tratta di un sistema integrato per il controllo a distanza, che sfrutta le nuove tecnologie con ad esempio la rete wireless o il remoto, per ottimizzare e migliorare il risparmio energetico, l'efficienza energetica, il comfort anche e soprattutto delle persone disabili, la sicurezza e la velocità di programmazione per l'accensione e spegnimento dei dispositivi collegati e calcolo dei consumi in tempo reale.

Grazie all'istallazione di impianti smart home, ossia, impianti di domotica che rendono la casa intelligente, è possibile risparmiare notevolmente sui consumi di riscaldamento mediante la termoregolazione, che è in grado di ridurre gli sprechi energetici.

Tramite touch screen, smart tv, smartphone, tablet o pc e computer, gli impianti domotici permettono anche di gestire i consumi, la manutenzione e la programmazione a distanza degli elettrodomestici di casa come ad esempio, il frigorifero, forno, lavatrice, lavastoviglie, oppure, di regolare l'impianto di illuminazione, sulla base della luce naturale esterna, facendo abbassare o alzare le tapparelle o le tende, e ancora gestire gli impianti di sicurezza per il controllo delle attività di anti-intrusione e di videosorveglianza, prevenzione degli incendi, fughe di gas e allagamenti.

 La Legge di Stabilità 2018 prevede la proroga al 31 dicembre 2018 (nota come Ecobonus 2018) delle agevolazioni fiscali per gli interventi di riqualificazione energetica degli edifici, ovvero per chi ristruttura la propria casa migliorandone la classe energetica e implementando soluzioni che permettono di risparmiare energia.

L’obiettivo delle norme è di premiare gli interventi che consentono un risparmio energetico più consistente. Per questo l’Ecobonus 2018, prevede ottimi benefici ovvero detrazione al 65% anche per la domotica.

L'Ecobonus funziona allo stesso modo di quello per l'efficientamento energetico, per cui il contribuente che intende installare impianti digitali per il controllo a distanza del riscaldamento, climatizzazione, produzione dell'acqua nella propria casa, deve farsi rilasciare dalla ditta installatrice, la documentazione attestante l'intervento, effettuare il pagamento dei suddetti costi mediante bonifico bancario o postale da cui risulti la causale del versamento, codice fiscale del contribuente che usufruisce della detrazione, codice fiscale o numero di partita Iva della ditta. Fatto ciò, il contribuente beneficiario, ai fini di ufficializzare l'agevolazione, deve dichiarare le spese domotica nella prossima dichiarazione dei redditi, tramite modello 730 o modello Unico, suddividendo l'importo da detrarre in 10 quote annuali di pari importo.

Le spese detraibili al 65% con l'Ecobonus sono: acquisto, installazione e messa in opera di dispositivi multimediali per il controllo da remoto degli impianti di riscaldamento, produzione di acqua calda e climatizzazione nella propria casa. Ossia, di sistemi e impianti che automatizzano le funzioni di tutti gli impianti presenti in una casa ottimizzandone le prestazioni per aumentare i livelli di vivibilità, di comfort e di sicurezza all’interno degli ambienti, cd. smart home. La detrazione Ecobonus può essere ceduta a soggetti terzi e alle imprese che effettuano l'intervento, in modo che i condomini possano affrontare insieme la spesa con minori costi e senza complicate divisioni millesimali.