Quadri d’automazione: completa reversibilità e connessione di messa a terra senza cavi

Nuove soluzioni progettuali incrementano flessibilità e versatilità d’uso delle casse monoblocco, utili alla realizzazione di quadri di automazione e bordo macchina, per applicazioni industriali.
Oltre a lavorare sulla varietà delle realizzazioni possibili, le migliorie strutturali puntano a rendere più semplici le procedure di montaggio e di manutezione intervenendo su singoli componenti e tecniche di assemblaggio.

Tra le innovazioni strutturali sperimentate da Hanger, la linea Orion.Tech propone testate asportabili, con apertura totale, che permettono la completa reversibilità dei quadri, attraverso una rotazione di 180°, caratteristica che rende più agevole l’ingresso dei cavi di collegamento e migliora la capacità di messa in opera.
Facilitato anche l’inserimento della piastra di fondo sia dalla parte frontale che dall’alto.  Inoltre le cerniere sono state realizzate in modo tale da consentire l’utilizzo di piastre di fondo con un’ampia superficie utile.
Le peculiarità della struttura, costruita in lamiera di acciaio con un grado di protezione IP65 e di resistenza agli urti IK10, e l’applicazione di speciali viti di bloccaggio rendono possibile la realizzazione di una connessione di messa a terra automatica senza collegamenti in cavo.