Un robot domestico per videosorvegliare la casa

La robotica entra in simbiosi con la domotica studiando nuove soluzioni interattive anche nel settore della sicurezza.
Piccoli robot sono già presenti nella quotidianità domestica, con funzioni diverse che vanno dall’intrattenimento alla pulizia; lo stesso Obii, home robot pensato per la videosorveglianza, nasce per divertire gli appassionati di giochi hi-tech per poi evolvere in mobile home security robot.

Obii, che ha un diametro di circa 13 centimetri e pesa quasi 700 grammi, si occupa della videosorveglianza della casa, degli animali domestici e del monitoraggio dei dispositivi presenti nell’ambiente. Il robot ha mantenuto le caratteristiche legate alla capacità di movimento e interazione per le quali era stato inizialmente progettato: si tratta di una sfera che può essere direzionata con lo smartphone, attraverso un’applicazione.
La scocca è dotata di una telecamera ad alta definizione che può registrare a 720p e controllare l’area che inquadra con un angolo di 190° anche al buio. Il sensore atmosferico integrato è in grado di misurare la temperatura, l’umidità, i livelli di monossido di carbonio, la qualità e la pressione dell’aria e rilevare perdite di gas. Si connette tramite Wifi 2.4 Ghz (802.11 b/g/n) con l’utilizzo della tecnologia IFTTT, questo gli permette di integrarsi con tablet e smartphone. Inoltre può emettere suoni attraverso il microfono integrato e l’altoparlante per consentire la comunicazione bidirezionale con animali e persone in tempo reale, o spaventare gli intrusi con suoni di allarme e avvertenze.